Sicurezza dei Pneumatici

I pneumatici sono progettati e costruiti con estrema cura per garantire una percorrenza di migliaia di chilometri offrendo sempre prestazioni ottimali. Tuttavia, per trarre i massimi benefici è necessario provvedere alla loro manutenzione.

I fattori più importanti nella cura di un pneumatico sono:

  • Corretta corrispondenza delle specifiche rispetto a quanto previsto in origine
  • Corretta pressione di gonfiaggio
  • Corretto indice di carico del veicolo
  • Corretta usura del pneumatico
  • Regolari ispezioni
  • Sane abitudini di guida
  • Condizioni del veicolo

Ispezione dei pneumatici

Oltre ad eseguire una regolare manutenzione, è necessario tenere sotto controllo eventuali problemi che possono influenzare i pneumatici. Regolari ispezioni visive possono prevenire eventuali problemi e permettere una guida sicura.

Durante l’ispezione dei pneumatici cercare:

Consumo irregolare del battistrada – Il consumo irregolare può comprendere la maggiore usura di un bordo del battistrada rispetto all’altro, una usura irregolare lungo il disegno o l’esposizione della trama metallica. Un consumo irregolare può essere causato da alcuni problemi quali la scarsa pressione di gonfiaggio, una non perfetta convergenza o problemi alle sospensioni.

Ridotto spessore del battistrada – La tenuta sul bagnato si riduce proporzionalmente con la riduzione dello spessore del battistrada. Per aiutare l’utente nel controllo del consumo del battistrada i costruttori hanno inserito degli indicatori di usura. Sono linee contigue di gomma liscia che percorrono tutto il battistrada. Quando lo spessore del battistrada raggiunge le linee, è tempo di procedere con la sostituzione del pneumatico.

Probabili cause di problemi – Verificare l’eventuale presenza di piccoli sassi, pezzi di vetro, metallo e altri corpi estranei che possono essere rimasti intrappolati nel battistrada e rimuoverli con cura. Possono essere causa di problemi seri qualora penetrino maggiormente nel pneumatico durante la guida.

Aree danneggiate – Crepe, tagli, rotture, forature, buchi e bolle nel battistrada o sui lati possono indicare un serio problema che può provocare un grave danneggiamento del pneumatico. Consultare immediatamente una officina specializzata.

Lievi perdite – L’insieme pneumatico ruota può generare piccole perdite di pressione (circa 2 psi) nell’arco di un mese circa, pertanto se ci si accorge che il pneumatico necessita saltuariamente di gonfiaggio, effettuare un controllo del pneumatico e della valvola e, se necessario, procedere alla sostituzione.

Cappucci delle valvole – I piccoli cappucci posti sulle valvole del pneumatico impediscono l’entrata dell’umidità e dello sporco; accertarsi pertanto che siano montati su tutti i pneumatici. In caso di sostituzione di un pneumatico, verificare che sia montata anche una valvola nuova.

La guida con un pneumatico danneggiato può risultare pericolosa. Se non si è certi delle condizioni di un pneumatico durante un’ispezione visiva, rivolgersi a un rivenditore autorizzato.

Pressioni adeguate

Guidare con un pneumatico non gonfiato alla pressione corretta è pericoloso. La corretta pressione di gonfiaggio dei pneumatici è reperibile sul libretto di istruzioni del veicolo.

Un pneumatico parzialmente sgonfio non è in grado di sopportare il carico previsto e provoca un accumulo di calore eccessivo che può comportare una improvvisa distruzione del pneumatico. Si può inoltre verificare un eccessivo consumo di carburante.

Una eccessiva pressione di gonfiaggio può al contrario comportare una ridotta tenuta di strada e una maggiore usura della parte centrale del battistrada. I pneumatici troppo gonfi sono più soggetti a forature e a danni laterali.

Consultare il libretto di istruzioni del veicolo per conoscere le pressioni di gonfiaggio consigliate. Tali pressioni devono essere considerate come pressioni minime.

In caso di sostituzione dei pneumatici originali con altri di diversa misura, consultare un rivenditore autorizzato o il costruttore del veicolo per determinare la corretta pressione di gonfiaggio dei pneumatici sostitutivi.

Verifica della pressione di gonfiaggio
Verificare la pressione di gonfiaggio dei pneumatici, compreso quello di scorta, almeno una volta al mese e prima di un lungo viaggio. La pressione di gonfiaggio deve essere misurata a freddo, ovvero quando il veicolo è rimasto fermo per un periodo. In caso contrario, i pneumatici possono essere caldi, il che comporta un innalzamento sensibile della pressione riscontrata. Ciò è normale. Non ridurre mai la pressione di gonfiaggio di un pneumatico caldo.

Il mancato mantenimento della pressione ottimale di gonfiaggio può comportare una rapida e irregolare usura del battistrada, una difficile tenuta di strada, un maggiore consumo di carburante e un eccessivo surriscaldamento del pneumatico con la conseguente possibilità di rottura. (il continuo riscontro di una perdita di pressione nel pneumatico richiede la rimozione dello stesso e un’accurata ispezione).

Convergenza

La convergenza e la bilanciatura sono importanti per la sicurezza, il comfort e la durata dei pneumatici. Ispezionare i pneumatici almeno una volta al mese alla ricerca di usure irregolari o segni di danni (es. tagli, crepe, bolle, forature e oggetti incastrati).

Un battistrada irregolarmente usurato può essere causato da una pressione di gonfiaggio non corretta, una mancata convergenza, una errata bilanciatura o un difetto delle sospensioni. Qualora non corretto, tale difetto può comportare seri danni al pneumatico.  Tali condizioni riducono la durata dei pneumatici e possono comportare la perdita di controllo del veicolo e gravi lesioni personali.

Si consiglia di controllare periodicamente la convergenza così come specificato nel libretto di istruzioni del veicolo o quando vi siano segni di problemi quali ad esempio una guida non

Carichi ammessi

Non sovraccaricare i pneumatici. Guidare con pneumatici sovraccarichi è pericoloso.

La categoria di carico massima di ogni pneumatico è stampigliata sul lato dello stesso. Non superare il carico massimo previsto. I pneumatici caricati oltre il limite massimo consentito sviluppano un calore eccessivo che può comportare una improvvisa distruzione del pneumatico. E’ possibile che un pneumatico subisca un danno strutturale non riscontrabile (anche se smontato e ispezionato).

Non superare la portata massima per asse su entrambi sugli assi. Per determinare la portata massima per asse della vettura vedere il libretto di istruzioni del veicolo o la scheda informativa apposta sullo sportello. Le istruzioni di carico fornite dal costruttore del veicolo sono tese a garantire che i pneumatici non vengano sovraccaricati.

In caso di sostituzione di pneumatici originali con pneumatici di diversa misura, accertarsi che questi ultimi abbiano una capacità di carico uguale o superiore a quelli originali e che il diametro complessivo non vari oltre il +/-2% al fine di mantenere la giusta circonferenza di rotolamento. Inoltre, devono essere compatibili con il veicolo e le sue ruote qualora sia necessario sostituirli.

Load Index

 

J

K

L

N

P

Q

R

S

T

U

H

V

W

Y

Max Km/h

100

110

120

140

150

160

170

180

190

200

210

240

270

300

Speed Symbol

 

LI

Kg

 

LI

Kg

 

LI

Kg

 

LI

Kg

 

LI

Kg

 

LI

Kg

 

LI

Kg

67

307

 

74

375

 

81

462

 

88

560

 

95

690

 

102

850

 

109

1030

68

315

 

75

387

 

82

475

 

89

580

 

96

710

 

103

875

 

110

1060

69

325

 

76

400

 

83

487

 

90

600

 

97

730

 

104

900

 

111

1090

70

335

 

77

412

 

84

500

 

91

615

 

98

750

 

105

925

 

112

1120

71

345

 

78

425

 

85

515

 

92

630

 

99

775

 

106

950

 

113

1150

72

355

 

79

437

 

86

530

 

93

650

 

100

800

 

107

975

 

114

1180

73

365

 

80

450

 

87

545

 

94

670

 

101

825

 

108

1000

 

115

1215

Traino di un rimorchio: Verificare il libretto di istruzioni del veicolo fornito dal costruttore per ulteriori specifiche sul traino di un rimorchio.

Riparazione dei pneumatici

Eventuali riparazioni devono essere eseguite da personale specializzato. Il riparatore si assume la piena responsabilità della riparazione scaricando di conseguenza il costruttore. Cooper Tire non consiglia l’uso di sigillanti riempitivi. Non utilizzare mai una camera d’aria in un pneumatico tubeless come operazione sostitutiva a una appropriata riparazione.

Conservazione dei pneumatici

Durante la conservazione dei pneumatici prestare particolare attenzione.

Laddove sia necessario conservare i pneumatici, riporli in un luogo fresco, asciutto e lontano dalla luce solare diretta, dal calore e dall’ozono, come ad esempio tubi di riscaldamento e motori elettrici. I pneumatici devono essere conservati in modo che non si possa accumulare acqua al loro interno. Accertarsi che le superfici sulle quali vengono conservati i pneumatici siano pulite e prive di grasso, carburante o altre sostanze in grado di deteriorare la gomma. I pneumatici esposti a tali materiali durante la conservazione o la guida possono risultare indeboliti e soggetti a improvvisi cedimenti. Inoltre accertarsi che vi sia un’adeguata ventilazione su tutti i lati del pneumatico, compreso il fondo, per prevenire danni da umidità.

Se i pneumatici vengono conservati in posizione piana (uno sull’altro), impilarli in modo che il pneumatico sul fondo mantenga la sua forma ed effettuare una rotazione della pila regolarmente al fine di mantenere la forma dei pneumatici posizionati sotto.

In caso di conservazione dei pneumatici all’aperto, proteggerli con una copertura impermeabile opaca e sollevarli da terra. Non conservare i pneumatici su asfalto, altre superfici in grado di trattenere il calore, luoghi coperti da neve o sabbia.