SERIE INDY LIGHTS

Il terzo e ultimo livello della Mazda Road to Indy è rappresentato da Indy Lights, evento sponsorizzato nel 2014 da Cooper Tires. L'evento, patrocinato da INDYCAR, è organizzato da Andersen Promotions, che supervisiona tutti e tre i livelli previsti, tra cui il Campionato Cooper Tires USF2000, promosso da Mazda, e il Campionato Pro Mazda, promosso da Cooper Tires.

La Mazda Road to Indy è l'unico programma rivolto ai giovani piloti in tutto il mondo a offrire una borsa di studio ai vincitori di ogni livello per permettergli di accedere alle fasi successive. Il vincitore finale di Indy Lights viene premiato con una borsa di studio da 1 milione di dollari, che gli darà la possibilità di partecipare al campionato IndyCar, e nel 2014 vengono messi in palio 1,6 milioni di dollari complessivi tra premi e riconoscimenti vari.

Per questo straordinario campionato, che in passato ha provveduto a lanciare molti dei migliori piloti di oggi, si profilano diversi cambiamenti all'orizzonte. Oltre alla presentazione di nuovi sponsor a partire dal 2014 e alla proclamazione di Cooper Tires come Pneumatico ufficiale di Indy Lights, Andersen Promotions introdurrà anche una nuova auto nel 2015.

La nuova Dallara IL-15, frutto della collaborazione tra la sede principale italiana di Varano Melegari (Parma) e Dallara LLC di Indianapolis, si sottoporrà ai primi collaudi nell'estate del 2014. Dallara è il produttore del telaio attualmente previsto per Indy Lights, che risale al 2002. La nuova Dallara IL-15 sarà caratterizzata da un nuovo look moderno ed elegante e sarà una prova importante per i piloti in vista del passaggio alla serie IndyCar.

Advanced Engine Research (AER) sarà il fornitore ufficiale del motore. La Dallara IL-15 monterà una versione ad alta percorrenza leggermente modificata del motore AER-P07 turbo da 2 litri a quattro cilindri, più volte vincitore di campionati sportivi automobilistici. L'AER-P63 svilupperà circa 450 cavalli e potrà contare su un'ulteriore riserva di potenza grazie alla funzione push-to-pass controllata dal pilota. Il propulsore sarà in grado di funzionare per una stagione intera senza richiedere eccesive operazioni di manutenzione, con 6000 miglia di percorrenza previste prima del passaggio alla versione successiva.

Per maggiori informazioni sulla serie Indy Lights, visitare il sito www.indylights2014.com.